Assicurazione Auto: Cosa Fare In Caso di Rottamazione

Quando si decide di comprare un’auto nuova o quando la vecchia non è più in condizione di circolare su strada, molti scelgono la rottamazione per usufruire degli incentivi statali. Ma quali sono i passaggi per effettuare una rottamazione auto e come bisogna comportarsi con la propria assicurazione dopo tale operazione? Innanzitutto, per rottamazione s’intende la demolizione meccanica di un veicolo, che va sempre effettuata seguendo determinate procedure di legge. Nei casi in cui vi sia l’intenzione di acquistare un nuovo veicolo, la rottamazione auto può essere svolta dalla stessa concessionaria: in caso contrario, bisognerà rivolgersi a un centro autodemolizioni autorizzato.

La prima cosa da fare sarà assicurarsi che sul veicolo ci siano carichi penali pendenti, come il fermo amministrativo. In questo caso non potrà essere effettuata alcuna demolizione senza che sia stato cancellato il fermo, regolarizzando le somme dovute al soggetto creditore. Assieme al veicolo da rottamare vanno presentati anche:

  • la targa;
  • la carta di circolazione;
  • il certificato di proprietà (o il foglio complementare).

dl_godirect_180x150_staticNel caso in cui la targa o alcuni dei documenti sopra citati siano stati sottratti o smarriti andrà presentato assieme al veicolo anche la relativa denuncia precedentemente inoltrata alle forze dell’ordine. Dopo aver consegnato l’auto e tutti i documenti necessari il concessionario o il centro autodemolizioni saranno obbligati a rilasciare al proprietario il certificato di rottamazione auto, che attesta l’avvenuta consegna del veicolo e l’impegno di chi lo riceve a demolirlo dal PRA entro 30 giorni, attraverso la presentazione di un documento denominato “cancellazione dalla circolazione per demolizione”. Discorso a parte merita la parte assicurativa. Se il veicolo viene rottamato senza che se ne acquisti uno nuovo, l’assicurazione può essere sospesa. La sospensione sarà valida 1 anno, ma può anche essere interrotta e ripresa il giorno dopo per allungare i tempi della sua validità. Tale pratica, anche se non del tutto convenzionale, viene tollerata dalla maggior parte delle compagnie assicurative. Se invece si desidera non riacquistare il veicolo per un periodo di tempo prolungato, conviene richiedere il rimborso del premio e stipulare una polizza solo al momento dell’acquisto della nuova auto. Se invece la rottamazione auto è contestuale all’acquisto di un nuovo veicolo, il contraente potrà richiedere alla compagnia il trasferimento della polizza sul nuovo mezzo mantenendo la sua classe di merito.

Be the first to comment on "Assicurazione Auto: Cosa Fare In Caso di Rottamazione"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.